Il pellicano e l'albero

L’Altare della Reposizione è il Sacro Luogo in cui, al termine della Messa “in Coena Domini” del Giovedì Santo, si pone e si custodisce il Santissimo Sacramento: qui i fedeli si soffermano in preghiera e in adorazione. 

Il simbolismo, specie quello fatto di immagini, aiuta a meglio comprendere il mistero, a “mettere insieme” (secondo l’etimologia della parola) le realtà spirituali con quelle materiali e umane.

 

Quest’anno, il tabernacolo eucaristico è corredato di due simboli che risalgono agli inizi del Cristianesimo e che offrono un profondo significato teologico: il pellicano e l’albero della vita.


Il maestoso uccello, dotato di un lunghissimo e largo becco, è stato al centro di numerose antiche leggende che lo descrivevano pronto a lacerarsi il corpo pur di non far perire i propri piccoli: squarciandosi il petto, li avrebbe inondati del suo sangue riportandoli alla vita.

Un chiaro messaggio di amore che rimanda al Signore crocifisso il quale si dona agli uomini, divenendo così emblema dell’Eucaristia: la carne e il sangue offerti dal pellicano per la nidiata hanno rappresentato fin dai primi secoli la Carne e il Sangue di Cristo offerti in sacrificio per la vita degli uomini.

I due “piccoli” simboleggiano i due grandi comandamenti dell’amore: verso Dio e verso il prossimo.


Nella tradizione cristiana l’Albero della vita è simbolo della Croce di Cristo: ancora oggi, durante la liturgia del Venerdì Santo, nel prefazio si recita: «Nell’albero della Croce tu hai stabilito la salvezza dell'uomo, perché donde sorgeva la morte di là risorgesse la vita…».

Se Adamo, cacciato dall’Eden, aveva perduto la possibilità di godere dei frutti dell’albero che dava la vita eterna, Gesù Cristo, con la sua perfetta giustizia, con la sua morte espiatoria e con la sua resurrezione, ha riportato gli uomini redenti in comunione con Dio, divenendo così il nuovo albero della vita, segno della nuova ed eterna alleanza.

alt-rep-pel-1.JPGalt-rep-pel-2.JPGalt-rep-pel-3.JPGalt-rep-pel-4.JPGalt-rep-pel-5.JPG

top