Notizie

Vigilare e pregare

Una breve, ma spiritualmente intensa visita al Santuario quella che, tra il pomeriggio del 20 e la mattina del 21 settembre, ha compiuto il cardinale Robert Sarah.

Il Prefetto della Congregazione per il culto divino è, infatti, giunto per la prima volta nella Sacra Grotta con lo specifico intento di racchiudersi in preghiera e invocare la protezione dell’Arcangelo su tutta la Chiesa: «E’ un grande onore per me essere al cospetto di San Michele, colui che ci invita a lottare contro il male e a fuggire dagli inganni del diavolo attraverso le potenti armi della fede, della penitenza e della preghiera».

Elementi che caratterizzano l’austero Luogo angelico nel quale il rumore del mondo lascia il posto al silenzio dell’anima. Per questo Sua Eminenza ha esortato a porsi in ascolto di Dio, «che vuol parlare al nostro cuore per convertirci, per curarci, per confortarci», e a cercare lo sguardo amorevole di Gesù per mettersi alla sua sequela, «che è l’inizio della conversione, anzi… che è una conversione continua».

 

Scrivi un commento