Notizie

Un nuovo Pastore!

Parafrasando il gioioso annuncio successivo alla fumata bianca del Conclave, l’Arcidiocesi di Manfredonia – Vieste – San Giovanni Rotondo può finalmente proclamare «Habemus Episcopum!».

A poco più di sei mesi, infatti, dalla prematura scomparsa di Mons. Michele Castoro, Papa Francesco ha scelto il nuovo Arcivescovo sipontino: P. Franco Moscone.

L’annuncio è stato ufficialmente comunicato nella mattinata del 3 novembre dall’Amministratore apostolico, nonché Vescovo di Cerignola – Ascoli Satriano, Mons. Luigi Renna alla presenza di una folta rappresentanza dei presbiteri diocesani e di numerosi fedeli accorsi nella Cattedrale di Manfredonia.

Nato ad Alba (Cn) nel 1957, P. Moscone fa parte dell’Ordine dei Chierici Regolari di Somasca, di cui dal 2008 è Preposito generale. Laureato in Teologia e in Lettere e filosofia, è stato insegnante e animatore; ha curato la fondazione della nuova  comunità somasca in terra polacca (dove ha risieduto per cinque anni) e ha ricoperto incarichi di superiore e delegato provinciale.

Nella lettera indirizzata agli amici e ai fedeli, il vescovo eletto ha ringraziato il Signore per il dono della chiamata, anzi della triplice chiamata: «ad essere laico col Battesimo, alla vita consacrata, con l’episcopato nella successione apostolica».

Dimostrando già tutta la sua umiltà e fraternità, P. Franco ha espresso due desideri: «evitate di chiamarmi monsignore o eccellenza o con termini simili. Desidererei continuare ad essere chiamato padre (padre Franco o Francesco – fa lo stesso). Padre è un appellativo già sufficientemente pesante da portare, seppure stimolante da vivere, visto che è l’unico titolo che Gesù utilizza quando si rivolge a Dio, Suo e Nostro Padre»; 

«forse c’è l’abitudine di fare regali in un’occasione come questa: non pensate a me. Chi vuole e può, aderisca piuttosto alla colletta che i miei confratelli dell’India hanno aperto il 1° settembre scorso a favore della popolazione del Kerala colpita da una pesantissima alluvione. Aiutando a ricostruire la casa di chi l’ha persa, collaboriamo a edificare l’edificio più importante che è la Chiesa di Cristo».

Al nuovo Arcivescovo i migliori auguri e l’assicurazione della costante preghiera affinché possa guidare la nostra Diocesi secondo il cuore del Buon Pastore e per il bene del suo popolo.

Comment(1)

  1. REPLY
    Angelo says

    Santa scelta davvero lo spirito Santo opera in questo momento particolari per il bene della Chiesa.. Auguri al nuovo pastore.

Scrivi un commento