Notizie

Mons. Marini al Santuario

Il registro degli ospiti illustri della Celeste Basilica ha annotato un’ulteriore prestigiosa presenza: Mons. Guido Marini.

Nel pomeriggio del 17 marzo il Cerimoniere del Papa ha presieduto i Divini Misteri nella Sacra Grotta.

Nonostante fosse la sua prima volta al Santuario garganico, Mons. Marini ha dichiarato di aver avuto da sempre una profonda devozione a San Michele: «Da seminarista avevo un’immagine  dell’Arcangelo sulla porta della mia stanza e ancora oggi una sua statua è posta sulla scrivania del mio ufficio».

Il «regista» delle liturgie pontificie ha, inoltre, specificato il significato che racchiude la devozione al Principe degli Angeli: «Egli, che è il vincitore del Male, deve aiutarci ad essere fieri nemici del peccato e strenui lottatori a difesa della fede». E ha aggiunto: «Il nostro essere cristiani deve tradursi nel profondo desiderio di vedere Gesù e nella gioiosa testimonianza ai fratelli di averlo incontrato».

Al termine dell’Eucaristia un’enorme folla di fedeli ha «accerchiato» Mons. Marini il quale, con dolce sorriso e affettuosa attenzione, ha riservato un saluto e una benedizione a ciascuno.

Post a comment

Este sitio usa Akismet para reducir el spam. Aprende cómo se procesan los datos de tus comentarios.