Notizie

Compassione per il gregge

A nemmeno 48 ore dalla sua ordinazione episcopale, il 9 dicembre Mons. Giacomo Cirulli è salito a Monte Sant’Angelo per celebrare i Divini Misteri nella Grotta dell’Arcangelo.

Questo posto è a me assai caro e San Michele è una presenza troppo importante in quanto la sua protezione ha accompagnato tutta la mia vita e il mio ministero sacerdotale, in particolare riferimento al mio impegno di esorcista“.

Visibilmente commosso e – come egli stesso ha affermato – ancora “travolto da una tempesta di emozioni“, il neo Vescovo di Teano-Calvi ha ricevuto il caloroso saluto del rettore della Basilica. Quindi, di fronte ai numerosi fedeli presenti (“Io pensavo di svolgere una visita privata e nn mi aspettavo la vostra copiosa partecipazione“, ha confessato) ha espresso la propria gioia, sottolineando che la stessa gli rafforza la responsabilità di essere successore degli apostoli e curatore delle anime. 

Il mio episcopato“, ha aggiunto, “sarà rivolto al gregge che il Signore mi ha affidato: per lui avrò compassione, per lui pregherò, per lui mi spenderò“.

Le ultime parole di “don Giacomo” sono state un ringraziamento a P. Ladislao e ai Micheliti per il servizio svolto al Santuario e un invito a tutti a non abbandonare la devozione a San Michele.

Scrivi un commento